Il Casolet: dolce e delicato, perfetto per queste due ricette

Il Casolet di CISSVA è un formaggio buono da mangiare sempre, ma in queste due ricette è davvero speciale.

Il Casolet di CISSVA è uno dei fiori all'occhiello dell'intera produzione, come la Rosa Camuna si distingue immediatamente per la sua forma, in questo caso triangolare, molto particolare. Se ancora non l'avete assaggiato, vi consigliamo di farlo presto, questo formaggio è un prodotto che conquista.
Dai tempi lontani, cosa ha conservato il Casolet? Sicuramente la forma, come abbiamo già detto, che lo rendeva facile da trasportare anche in montagna. Secondo poi la morbidezza, la sua consistenza unica, un formaggio che si scioglie al primo morso e lascia un sapore delicato e tendente al dolce in bocca.
Come quasi tutti i formaggi CISSVA, anche Casolet può essere mangiato in qualsiasi momento della giornata: a colazione per chi ama il salato per iniziare bene la giornata, come antipasto prima di un pranzo importante, dopo il pasto come la tradizione vuole oppure per merenda, con una bella fetta di pane calda. Oggi vogliamo regalarvi qualche ricetta veramente speciale che ci arriva dai ristoranti della zona che hanno scelto il nostro caseificio come fornitore di formaggi. Perchè se è vero che il Casolet è buonissimo consumato da solo, all'interno di una ricetta è davvero ottimo.


Salvia Dorata e Casolet Nostrano CISSVA


Ingredienti: foglie di salvia grandi, 100gr di Casolet 60gg, 200 gr di pane grattuggiato, 50gr di farina bianca, 3 cucchiaio di olio evo, 2 uova, burro, 1 spicchio d'aglio, prezzemolo, sale e pepe.
Preparazione: in una terrina mettiamo il formaggio tagliato fine, la metà del pane grattuggiato, l'aglio schiacciato, il prezzemolo tritato, un uovo, sale e pepe; mescoliamo con un cucchiaio di legno mentre uniamo a filo l'olio, fino ad ottenere un composto morbido; laviamo e prepariamo la salvia in foglie, mettendo questo composto tra una foglia e l'altra, come dei piccoli panini ripieni; passiamo poi le foglie nella farina, nell'uovo sbattuto e nel pane grattuggiato; rosoliamo in padella con il burro.
 

Teste di porcini impanate farcite con Casolet e Speck


Ingredienti: 4 teste di porcini, 200gr di Casolet, 50gr di speck, pane grattuggiato, 2 uova, radicchio rosso, sale e pepe.
Preparazione: dividiamo le teste di porcini in due parti in modo orizzontale, impaniamo poi le due fette nell'uovo sbattuto; cuociamo per circa 10 minuti, da entrambi i lati, in una padella a fuoco lento con del burro; a cottura terminata aggiungiamo tra una fetta e l'altra il Casolet tagliato sottile e lo speck affettato, saliamo e pepiamo; gratiniamo in forno per 5 minuti, 180°. L'accompagnamento perfetto è il radicchio trevisano scottato ai ferri, provare per credere.
 

Dove trovare il Casolet CISSVA?

Potete trovare il Casolet, così come tutti gli altri formaggi del caseificio, in uno dei tanti punti vendita sparsi per la provincia oppure nelle catene di supermercati e ipermercati della zona. Ci stiamo allargando geograficamente giorno dopo giorno sempre di più, presto news interessantissime!
 


Vedi anche
08/07/2016
08/07/2013
08/04/2016
08/12/2015
08/06/2015
08/04/2017